img_2313.jpeg
Puoi contattarci allo 0742.813515 o + 39 3387873958 (whatsapp) oppure scrivendoci ad anticomonasterosanbiagio@gmail.com
Az. Agr Monastero San Biagio s.s.Vocabolo Lanciano 42, 06025, Nocera Umbra (PG)
p. iva 02929390546 

INTORNO A SAN BIAGIO

img_2313.jpegassisi-umbria-6r3wrmixxx80ubean6hgc5q3nupt21cxk8si4yz9mpcbevagna-piazza2-2spello30_11_18-10_41_10-rc58d730e09840320d57210ebec34e2c

facebook
whatsapp
phone

Il Natale è il momento per eccellenza da condividere con la famiglia e con le persone care.

Vieni a festeggiare il tuo Natale al Monastero, dovrai solo goderti il momento, a tutto il resto penseremo noi.

 

 

Info e prenotazioni:
anticomonasterosanbiagio@gmail.com
​0742 813515

100632-assisiinfiorate-spello-1920x1280anfiteatroromanogubbio3dsc0759

Cosa fare

Scopri cosa vedere e le località da visitare vicino A San Biagio

Il Monastero nasce immerso nelle colline Umbre.

L'Umbria è nota per i suoi storici e folcloristici borghi che racchiudo in essi storia e storie passate.

Montefalco, Assisi, Spello, Gubbio sono solo alcuni dei paesei che fanno del cuore verde d'Italia uno dei centri pulsanti del turismo.

Potrai alloggiare qui a San Biagio e visitare in giornata le meraviglie di questi borghi.

 

gubbio2015.jpeg

NATALE A GUBBIO

Il 7 dicembre di ogni anno, nel corso di una manifestazione pubblica, l'Albero viene acceso con una cerimonia che vede coinvolti altri soggetti che fanno parte della tradizione cittadina (Sbandieratori, figuranti del corteo storico, musici, ecc.) ed è presieduta da personaggi del mondo delle istituzioni, della cultura, della scienza e dello spettacolo: nel 2019 è stato acceso da Betlemme, dalla Grotta della Natività; nel 2018 fu il Gaetano Farina, comandante delle Fecce Tricolori ad accendere l'Albero, nel 2017 Paolo Nespoli dalla stazione spaziale ISS, prima di lui Save the Children ed ancora prima Medici Senza Frontiere; nel 2014 l'albero è stato acceso da Papa Francesco; nel 2012 dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano; nel 2011 è stato il Santo Padre Benedetto XVI a presiedere la cerimonia. Sono stati a loro volta preceduti da: il sottosegretario alla Protezione civile Guido Bertolaso, il presidente di Libera don Luigi Ciotti, il direttore generale di Telethon Pietro Spirito con la senatrice Susanna Agnelli in collegamento da Roma, il direttore dell'Istituto europeo di oncologia Pier Giuseppe Pelicci, illustri personaggi del mondo dello spettacolo come Terence Hill, Gastone Moschin, Barbara D’Urso e Maria Grazia Cucinotta, il presidente di Enel Chicco Testa, il ministro Carlo Giovanardi, i sindaci della città di Gubbio, i presidenti della Regione Umbria e i vescovi della diocesi eugubina che si sono succeduti dal 1981.

Vi aiutiamo Noi

orvieto-duomo-1920x1372

COSA VEDERE

Oltre al soggiono al Monastero potrete creare o farvi suggerire da noi dei percorsi giornalieri per visitare sia la natura circostante che i piccoli borghi che caratterizzano l 'Umbria.

 

Contattateci per maggiori informazioni.

 

Monte Pennino

monte_pennino.jpeg

Il Monte Pennino èuna montagna dell'Appennino umbro-marchigiano che raggiunge i 1.571 m s.l.m., situata nei comuni di Nocera Umbra e di Serravalle di Chieti e di Fiuminata al confine delle regioni Umbria e Marche, nella provincia di Perugia e nella Provincia di Macerata.

 

Percorso facile e adatto anche ai principianti, una vista panoramica che vi accompagnerà per tutto il tragitto.

 

Puoi chiedere in struttura consigli sui percorsi migliori per le tue escursioni.

 

Percorso delle sorgenti

waterfall-g611e8adff_1920.jpeg

NOCERA UMBRA - ANELLO DEL MONTE BUSSETO

 

Dal Monastero San Biagio al punto di partenza (Sorgenti Flaminia) occorrono circa 10' di automobile.

 

Si parte dalle fontanelle della Sorgente Flaminia, in loc. Le Case. Qu ìi al tempo dei Romani transitaca l'antica Via Flaminia i cui resti (una costruzioni in calcare spugnoso) sono ancora oggi ben visibili e ne testimoniano l'importanza che ebbe dal III sec. a. C. (la costruzione si trova poco più avanti, in loc. Le Spugne). Si imbocca il sentiero all'altezza della chiesetta de "Le Case", ben visibile sulla dx, attraversando un ponticello sul giovanissimo fiume Topino. Dopo poche centinaia di metri in salita imbrecciata, si imbocca sulla sx il sentiero per la cima del Monte Busseto che non lasceremo più per un'oretta di cammino con pochissime discese o pianure!!!
Arrivati in cima godremo di un bel panorama in cui si stagliano Monte Pennino, Monte Subasio e Monte Faeto.
Si scende per i prati, tra le mucche al pascolo, e si incrocia a perpendicolo su un sentiero. Si imbocca a dx, quasi subito in discesa e  in circa 45' di cammino si arrica a frazione Masconchie. Da lì si scende sulla dx e in mezz'ora si torna alle fontanelle della Via Flaminia.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder